Il Ponterosso a Trieste

foto del canal grande

Il Ponterosso a Trieste

Scopriamo una zona della città ricca di storia

Dal Seicento passando per lo sviluppo sette-ottocentesco con i traffici commerciali, i velieri e gli importanti edifici fino al recente Passaggio Joyce

Quante volte passiamo lungo il Canale del Ponterosso? Ma ci siamo mai fermati a pensare a com’era nel passato? Ecco un percorso che ci fa scoprire questa zona della città ricca di storia.

Partiamo dal Seicento. In questa zona si trovano le saline, come si vede in questa stampa del 1689.

TS NEL 1689

Il Canal Grande viene creato come corso d’acqua marina poco profondo che serve le saline.

Nel 1700 intorno al canale sorge la città commerciale. In particolare a metà del Settecento (1754-56) si assiste a uno sviluppo di Trieste all’esterno delle antiche mura della città e avviene l’interramento saline. A questo punto il canale viene allargato e rivestito in pietra.

Attorno si costruiscono diversi edifici, sono in particolare le residenze dei commercianti, che prevedono spazi per i magazzini destinati alle merci al piano terra, mentre al piano superiore c’è la residenza dei padroni di casa.

Tra questi, notevole è il Palazzo Carciotti che è veramente molto esteso, occupa un intero isolato ed è considerato una delle maggiori costruzioni della città. Prende il nome dal suo proprietario, il commerciante Demetrio Carciotti.

palazzo carciotti epoca

La zona attorno al canale è denominata Borgo Teresiano e ha una struttura molto regolare perchè sorge sulle antiche saline. Lo hai notato in questa stampa antica?

TS_ 1800

Il nome di Borgo Teresiano è dovuto all’imperatrice d’Austria Maria Teresa, tanto importante per lo sviluppo di Trieste.

maria teresa

Nell’Ottocento e nel primo Novecento, i grandi velieri percorrono il canale e arrivano fino in centro città, come si vede in quest’immagine.

Canal_Grande_ca 1900

Logicamente il ponte che attraversa il canale è in ferro ed apribile, lo si vede bene in questa cartolina d’epoca.

Ts foto canale

I velieri arrivano fino davanti alla chiesa, è ancora così? Conosci questa chiesa?

ESTERNO DI S. ANTONIO NUOVO IN TRIESTE

È la chiesa più importante del centro cittadino. È stata costruita nell’Ottocento ed è  dedicata a Sant’Antonio Taumaturgo (=che compie miracoli), come si legge sulla facciata, ma è conosciuta col nome di Sant’Antonio Nuovo. È il nome che è stato dato dal popolo e fa riferimento al fatto che è stata costruita a sostituzione di una precedente ed è così grande perchè la popolazione era cresciuta e c’era bisogno di uno spazio maggiore.

INTERNO DI S. ANTONIO NUOVO IN TRIESTE

Ora leggiamo l’architettura con una foto contemporanea.

Osserva le 6 colonne ioniche, il timpano, la balaustra con 6 statue raffiguranti 6 Santi (San Giusto, San Sergio, San Servolo, San Mauro, Santa Eufemia, Santa Tecla) e la cupola.

artextutti Trieste_-_Chiesa_di_Sant'Antonio_Nuovo

Restando ancora nel passato, ecco una curiosità:

un’immagine del ponte rosso e del canale (che arrivava ancora fino davanti alla chiesa) nel 1930

SOFIANOPULO-autoritratto-1930

Il personaggio ritratto è un artista triestino, Cesare Sofianopulo, che si è autoritratto due volte (con due espressioni e due stati d’animo diversi), appoggiato al ponte rosso, che si intravede in primo piano. Dietro di lui il canale e sullo sfondo la chiesa che si specchia sull’acqua.

Poco dopo, nel 1934 viene effettuato l’interramento dell’ultima parte del canale da cui si ricava la piazza Sant’Antonio.

Tutti i ponti “antichi” sono stati demoliti dopo la II guerra mondiale; gli attuali ponti sono fissi e sono in muratura, mentre il Passaggio Joyce, conosciuto in città come “Ponte curto” ,è del 2013, si tratta di una passerella pedonale in pietra, acciaio e vetro.

ponte a Trieste e canale del Ponterosso

Dopo questo viaggio nel tempo, puoi misurarti con il disegno dell’architettura della chiesa di Sant’Antonio, scaricala qui la scheda di lavoro artextutti-scheda-SANT ANTONIO NUOVO Download

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: