Il ritratto

IL TEMA DEL RITRATTO

Ritratto autoritratto e caricatura

Quanti sono i modi per dipingere una persona? Quanti tipi di ritratti si possono realizzare? Da secoli l’uomo ha provato a dipingere se stesso e le persone che gli stavano vicino. I risultati sono stati sempre molto diversi.

Facciamo una carellata tra i vari generi di ritratti che si possono realizzare. Iniziamo con un Ritratto realistico. Uno dei ritratti più famosi della storia dell’arte…

La Gioconda. L’autore è Leonardo Da Vinci. Il quadro è stato realizzato  all’inizio del 1500. La signora che vediamo è Monna Lisa nota anche come Gioconda. Ritratta quando aveva 24 anni.

Questo quadro è stato considerato molto nuovo perchè molto realistico. Oggi abbiamo la fotografia ma a quel tempo non era così. Come viene raffigurata la Gioconda? E’ seduta, con le braccia appoggiate e le mani sovrapposte. Sembra essere viva e vera. Pare che ti osservi e che ti segua con lo sguardo.

Ha un abito molto semplice e scuro; si vedono anche le pieghe della stoffa.  Ha un velo sulla testa. E’ il primo ritratto con un paesaggio sullo sfondo.

Ora vediamo un altro genere di ritratto.

Quando il pittore dipinge se stesso fa un Autoritratto. I selfie andavano di moda prima dell’ invenzione degli smartphone. Come facevano gli artisti a farsi un autoritratto? Guardandosi allo specchio. Poi ognugno di loro adottava il proprio stile.

L’autoritratto di Van Gogh non è un a autoritratto realistico. Usa colori non uguali alla realtà e la tecnica è a “righette”, così come faceva per altri suoi quadri.

In alcuni casi i pittori hanno provato a realizzare anche un ritratto di gruppo: più persone vengono rappresentate nello stesso quadro. Sono più persone che possono essere legate tra di loro per parentela (ritratto di famiglia) o di amicizia o di lavoro.

Questo quadro, che si intitola Ballo al Moulin de la Galette, è stato realizzato dal pittore francese Auguste Renoir. Ha voluto raccontare un momento della vita di Parigi, ed in particolare di un locale che lui conosceva molto bene. Per riuscire a raccontare il divertimento, la festa e la spensieratezza che caratterizza questo quadro, Renoir ha fatto posare contemporaneamente amici, conoscenti ed anche chi in questo locale ci andava quotidianamente. Se lo osservi con attenzione vedrai che le persone sono tutte sorridenti.

I pittori hanno rappresentato la figura umana anche in un altro modo.

Con la caricatura. Un lavoro molto semplice, che viene fatto modificando l’immagine della persona che si vuole rappresentare esagerando alcuni tratti caratteristici del volto. Cosa vuole dire questo? Se la persona ha il naso grande, chi lo disegna lo fa molto molto grande. Se ha una barba lunga, gliela disegna ancora più lunga ed evidente. Quindi si tende sempre ad esagare!

Nella scheda trovi un piccolo esercizio sull’argomento.

Nei prossimi giorni pubblicheremo altri articoli dedicati al tema del ritratto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: