Calder

calder_dog_1927 ca legno filo ferro molletta

ALEXANDER CALDER

Ovvero quando l’arte è divertimento!

Noi di Artextutti adoriamo questo binomio, arte e divertimento, e con Calder il divertimento è assicurato! Scopri un artista che ha creato sculture ma anche giocattoli originali e sorprendenti e che ha portato grandi novità nel mondo dell’arte.

Alexander Calder nasce negli Stati Uniti, a Filadelfia nel 1898, in una famiglia di artisti. Cresce in un ambiente molto creativo e già da bambino inventa e costruisce giocattoli, a 8 anni riceve in regalo il suo primo set di strumenti e inizia a creare.

2 CALDER DOG DUCK 1909 LAMINA DI OTTONE

Guarda cosa costruisce a 11 anni con una lamina di ottone! E in più la papera, se la tocchi, dondola!

A Calder affascina l’idea di inventare cose che possano muoversi. Tieni in mente questa frase, vedrai che sarà importante.

Come percorso di studi sceglie ingegneria meccanica e arte. E ti anticipo che verrà soprannominato il meccanico artista.

2A CALDER 1926 PARIGI

Cos’è?

Un giocattolo con un filo che va tirato e muove anche la coda.

Quando ha 28 anni Calder si dedica alla costruzione di giocattoli e, siccome aveva studiato ingegneria meccanica, progetta e costruisce giocattoli articolati (li presenta anche nelle gallerie d’arte).

Cosa si sarà inventato qui Calder?

3 acrobati - calder's circus

È un circo creato tra il 1926 e il 1931 da Calder con fil di ferro, spago, gomma, stracci e altri materiali di scarto. Costruisce più di 50 tra figure e animali, la pista e in più …

3 calder circo

… lo anima lui stesso con voci e numeri da circo!

E nell’immagine qui sotto chi vedi? Come sarà fatta quest’opera?

4 calder josephine baker filo di ferro 1928 ca 100x84x21 cm

Sembra un disegno a matita ma in realtà si tratta di una scultura, rappresenta una signora (una cantante e ballerina) ed è fatta con un filo di ferro, un materiale che forse anche tu hai a casa o che è facilmente reperibile nei negozi di ferramenta. Un materiale che Calder continuerà a usare molto.

Ricordati: filo di ferro e l’obiettivo di Calder, “creare cose che possano muoversi”

Intanto vediamo un’altra opera che si trova a New York.

5 calder saurien 1975 manhattan ny

Come te la immagini? Pensa che è talmente grande che puoi passare sotto i grandi archi rossi (nella foto, confronta le dimensioni della porta dietro)

Cos’è questo strano oggetto? Ricordi il filo di ferro e le creazioni in movimento?

Calder Triple Gong

È una scultura! Ma non si tratta di una scultura tradizionale. È appesa al soffitto, leggera e lentamente si muove, una straordinaria novità per il mondo dell’arte.

Calder crea questi lavori, che vengono chiamati “mobiles”,con aste metalliche, lamine di metallo dipinte e sospese a fili di ferro. Deve creare una specie di bilancia con le aste e le lamine. Ecco altri mobiles.

4B

Amo Calder per la sua giocosità. Tu che ne pensi? Hai mai visto una sua opera dal vivo?

Alcune sue opere sono conservate a Venezia, alla Peggy Guggenheim Collection (troverai notizie qui Peggy Guggenheim collection).

8c arco di petali 1941 alluminio filo ferro

Arco di petali (alluminio e filo di ferro) è una scultura alta 214 cm e quando viene appesa in questa sala, tra due porte, è in continuo movimento con il passare dei visitatori del museo.

PGC sala

8d luna gialla lamiera aste metalliche filo acciaio 1966

Luna gialla (lamiera aste metalliche filo di acciaio, 160x240x177 cm circa) rappresenta stelle e pianeti e la luna gialla che svanisce all’alba con il sole rosso (li hai notati?)

Altre curiosità sull’artista:

Alexander Calder (Lawnton 1898 – New York 1976) è diventato famoso per i suoi “mobiles“, le sue sculture in movimento. Questo tipo di arte in cui c’è anche il movimento si chiama arte cinetica e Calder ne è l’inventore.

Calder

Come racconta un bellissimo libro che ti consiglio (“Guarda che artista! Alexander Calder”, di Patricia Geis, edito da Franco Cosimo Panini)

Calder era

una persona allegra, ottimista e divertente … La sua allegria e voglia di giocare e sperimentare si riflettono nel suo lavoro e nella sua vita“.

Prova a riguardare le sue opere, sono sicura che capirai ancora meglio questa affermazione.

Per costruire invece il tuo “mobile” scarica la scheda di Artextutti e buon divertimento con l’arte! artextutti-scheda- CALDER Download

Per vedere tutte le opere di Calder della collezione Peggy Guggenheim puoi consultare il sito del museo https://www.guggenheim-venice.it/it/arte/artisti/alexander-calder/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: